Studio Dentistico Dott. Barberis - Saronno (Varese)

 

Malattie delle gengive e parodontologia: la lotta a placca e tartaro.

 

Gengiva sana 1

 

Gengiva sana

Immagine e schema di gengiva sana.

Una gengiva sana protegge l'osso sottostante e conferisce stabilità ai denti

Cosa è una malattia gengivale?

   Le malattie della gengiva comportano arrossamento, gonfiore od infezione dei tessuti di sostegno del dente. Ci sono 2 forme principali di malattie gengivali:

Cosa è la gengivite?

   Gengivite significa infiammazione della gengiva. Quando questo avviene la gengiva attorno al dente diventa molto rossa ed ingrossata. Spesso la gengiva sanguina quando viene spazzolata e questo deve allarmarVi. In questo stadio il disturbo è ancora reversibile ma se non curato progredisce ad una forma più grave detta parodontite.

Gengivite

 

Cosa è la malattia parodontale?

   Una gengivite di lunga data può trasformarsi in un disturbo parodontale. Ne esistono vari tipi, dalle forme più blande e reversibili fino a quelle destruenti ed espulsive. Tutte danneggiano i tessuti che sostengono il dente ed in particolare l'osso. Il dente affetto da malattia parodontale diventa mobile e irrimediabilmente cade.

Piorrea   parodonto ridotto

 

 

Ho possibilità di ammalarmi di malattia parodontale?

   E' possibile. La maggior parte della popolazione soffre di disturbi parodontali che sono la maggior causa di perdita di denti negli adulti. Comunque la malattia evolve con lentezza nella maggior parte delle persone ed essa può essere rallentata in modo da permetterti di tenere i tuoi denti per tutta la vita.

 

Quale è la causa della malattia parodontale?

   Tutti i disturbi parodontali sono causati dalla placca. La placca è un film di batteri che si forma sulla superficie dei denti e delle gengive tutti i giorni. Molti di essi sono inoffensivi ma per altri è stato dimostrato come siano la principale causa di malattia parodontale. La placca non rimossa adeguatamente verrà mineralizzata dagli ioni calcio della saliva e non potrà più essere rimossa dallo spazzolino. Il tartaro adeso alla superficie del dente danneggerà il legamento ed infiammerà l'osso dando origine alla vera e propria malattia parodontale irreversibile.  Per prevenire e trattare la malattia parodontale devi essere in grado di rimuovere tutta la placca ogni giorno. Questo si ottiene con lo spazzolamento e l'uso del filo interdentale.

 

Cosa succede se non tratto la malattia parodontale?

   Sfortunatamente la malattia parodontale progredisce senza dolore, cosicchè quando te ne accorgi il danno è fatto. Comunque i batteri sono spesso molto attivi e questo fa gonfiare le gengive. Questo può portare ad ascessi gengivali con fuoriuscita di pus attorno al dente. Dopo alcuni anni il sostegno osseo del dente è distrutto. Se la malattia non viene trattata per lungo tempo il trattamento diventa molto difficile e di scarso successo.

 

Come posso capire se ho disturbi gengivali?

   Il primo segno è il sanguinamento durante lo spazzolamento dei denti od il risciacquo della bocca. Le gengive possono sanguinare anche mentre mangi lasciando un cattivo sapore. Il tuo alito diventa pesante ed è avvertito dalle persone che ti stanno vicine.

Le prime 2 foto evidenziano il ritiro delle gengive, le cosidette "recessioni gengivali" tanto temute dai pazienti. 

Le foto seguenti evidenziano la tumefazione ed il rossore della gengiva infiammata, la "gengivite". 

Recessioni             

 

Cosa devo fare se penso di avere disturbi gengivali?

   la prima cosa da fare è una visita dal tuo dentista per un check-up di denti e gengive. Il dentista può misurare quanto è profondo il bordo di gengiva attorno al tuo dente e capire se la malattia parodontale è incominciata. Le radiografie possono essere necessarie per vedere quanto osso è stato perso. Questa valutazione è molto importante per prescrivere il corretto trattamento per te.

 

Che trattamenti sono necessari?

   Generalmente il tuo dentista effettuerà una profonda pulizia ai tuoi denti. Ti sarà mostrato come rimuovere la placca con successo da solo pulendo perfettamente tutte le facce dei denti. Questo potrà richiedere alcune sedute con dentista ed igienista.

 

 

pic6

 

Cosa può essere ancora necessario?

   Trattamenti più profondi possono essere necessari per rimuovere parti di osso e gengive malate. Piccoli interventi chirurgici sulle gengive vengono eseguiti in anestesia locale. Potrai avere qualche disturbo nelle successive 48 ore.

 

Dopo aver sofferto di malattia parodontale posso averla ancora?

   La malattia parodontale non guarisce mai. Più a lungo manterrai al meglio il risultato ottenuto con le cure più lentamente perderai ulteriore osso fino quasi ad arrestare la malattia.  La cosa più importante è che tu sia sicuro di rimuovere tutta la placca quotidianamente. Vai regolarmente dal tuo dentista per controlli periodici di mantenimento.